Dry


Coprofagia statica, pigmenti perduti in ascesa, cornee opacizzate da lesioni callifere.

Esplosioni interiori a rischio…troppa merda in un solo shot barista.

Vedo la scarnificazione di mia madre, il silenzio di mio padre…vedo mio fratello bere angoscie premature con la quale la vita lo sta dissentando mentre io…

…Arido di stamina mi rialzo vaneggiando tracheoctomie per nodi afoni di paure non estirpate dal tuo petto.

Sorrisi di ghigni sofferenti.

Stai al mio fianco ancora una volta questa notte amico mio…ululiamo alla luna insieme.

Annunci

Soffio al cuore

Chiederó solo una cosa al destino…che la prossima volta non si sprechi a tentare di spezzarmi ancora il cuore..è ormai talmente fragile che gli basterà un soffio per avere finalmente la sua vittoria e la mia fine. Allora vagheró nel gelo del mondo con il solo reflusso di bile a consumarmi e l’odore di chiuso nei silenzi

Questa notte ho acceso una candela alimentata dal calore di una mano posata sul viso della mia anima. Stanotte chiederó tregua al mio cuore, ci stringeremo la mano come vecchi amici ricoperti da polvere, fango finchè le ferite avranno modo, almeno temporaneamente, di formare una sottile crosta…solo per una notte, finchè la cera non si consumerà e sentiró nuovamente freddo…solamente fino all’alba…soltanto per una lacrima.

Un istinto ribelle ed allo stesso tempo interiormente profondo che ti fa rimanere in bilico, con grande maestria, sul filo di una vita che non ti sembra mai abbastanza rispetto all’esistenza che ti brucia dentro.
Come un tuffatore teso tra la paura del salto e la consapevole estasi della caduta…ti nutri di un fisso movimento, dell’espressione nella staticità dell’istante, proprio come una scultura neoclassica. Da questo trai il tuo nutrimento, il tuo ossigeno.
Solo chi capirà questo e lo rispetterà potrà godere appieno di quel che sei, senza mai vincolarti ma sperando di aver la fortuna di vivere anche solo un istante della tua essenza.

Ed io non sarei capace di pensare al futuro? …le mie scelte passate sono ricadute sulla mia testa e ne sono consapevole ma di sicuro non starò qui a pensare, sentire ed essere convinto che le persone come me sono finite, sono fallite, che non cambiano che non guardano in là, che non sono responsabili, che non si rendono conto.
Io mi guadagnerò quel che mi spetta dalla vita con i denti e con le persone che vorranno capirlo e credermi. Non merito di essere catalogato…men che meno una persona che ha donato il suo amore credendo di poter contare sulla fiducia di chi l’ha ricevuto. Rabbia…inizio a provare rabbia per tutto questo e niente fuorchè le parole vere riusciranno a farla placare

Non so cosa sarà della mia vita, sto andando avanti scoprendo pian piano parti del mio essere che dovevano essere completate, affrontate, spronate, tenute per mano al fine di crescere. Mi auguro solo di continuare sempre a fare le scelte dettate dal cuore, quelle vere…che rimangono impresse, tatuate dentro, nell’anima delle persone alle quali mi sono donato, che ho rispettato fino all’ultimo e mai potrò dimenticare di amare, sperando un giorno di poterle guardare negli occhi e vedere in loro la felicità…a prescindere da tutto…a prescindere da me.

Perchè non mi rispondi più in ogni modo e su ogni canale? Sono stato una delusione talmente grande da dover essere cancellata, dimenticata, abortito dalla tua mente come un bastardo negletto fino a questo punto? Potrei morire, potrebbe capitarmi qualcosa e non ti importerebbe più…guarderesti uno dei tanti carri funebri con distacco e scongiurando?…non so più chi sono, inizio a star troppo male, follemente avanzo vestito di nero.